15 HİCİR

  • 15:1

    Alif, Lâm, Râ. Questi sono i versetti del Libro e la Recitazione esplicita.

  • 15:2

    I miscredenti, un giorno, vorranno essere stati musulmani;

  • 15:3

    lasciali mangiare e godere per un periodo, lusingati dalla speranza, ben presto sapranno.

  • 15:4

    Non distruggiamo alcuna città senza prima darle una Scrittura intelligibile.

  • 15:5

    Nessuna comunità può anticipare il suo termine, né ritardarlo.

  • 15:6

    E dicono: “O tu su cui è stato fatto scendere il Monito, sei certamente posseduto da un demone!

  • 15:7

    Perché, se sei sincero, non sei accompagnato dagli angeli?”.

  • 15:8

    Non faremo scendere gli angeli se non con la verità e a quella gente [in quel Giorno] non sarà dato scampo.

  • 15:9

    Noi abbiamo fatto scendere il Monito, e Noi ne siamo i custodi.

  • 15:10

    Già, prima di te, ne inviammo alle antiche sette.

  • 15:11

    E non venne loro messaggero, di cui non si burlassero.

  • 15:12

    Lasciamo che ciò si insinui nei cuori degli empi.

  • 15:13

    Non crederanno affatto, nonostante l'esempio dei loro antenati.

  • 15:14

    Se anche aprissimo loro una porta del cielo, perché possano ascendervi,

  • 15:15

    direbbero: “I nostri occhi sono ipnotizzati o ci hanno lanciato un sortilegio!”.

  • 15:16

    In verità, ponemmo costellazioni nel cielo e lo abbellimmo per coloro che lo osservano.

  • 15:17

    E lo proteggiamo da ogni demone lapidato.

  • 15:18

    Se uno di loro cerca di origliare, un folgorante bolide lo insegue.

  • 15:19

    E la terra, l'abbiamo distesa e vi abbiamo infisso le montagne e ogni cosa abbiamo fatto crescere con dovuta misura.

  • 15:20

    Alimenti vi ponemmo, per voi e per tutti coloro che voi non nutrite affatto.

  • 15:21

    Di ogni cosa abbiamo tesori, ma la facciamo scendere in quantità misurata.

  • 15:22

    I venti mandammo, portatori di fertilità, e dal cielo facemmo scendere l'acqua con la quale vi dissetiamo e che non sapreste conservare.

  • 15:23

    In verità, Noi facciamo vivere e facciamo morire e Noi siamo l'Erede [ultimo di ogni cosa].

  • 15:24

    Noi conosciamo quelli che vi furono precursori e conosciamo quelli che ancora tardano.

  • 15:25

    In verità, il tuo Signore tutti] li riunirà, Egli è saggio, sapiente.

  • 15:26

    Creammo l'uomo con argilla secca, tratta da mota impastata.

  • 15:27

    E in precedenza, creammo i dèmoni dal fuoco di un vento bruciante.

  • 15:28

    E quando il tuo Signore disse agli angeli: “Creerò un uomo con argilla secca, tratta da mota impastata;

  • 15:29

    quando poi lo avrò plasmato e avrò insufflato in lui del Mio spirito, prosternatevi davanti a lui”.

  • 15:30

    E gli angeli tutti si prosternarono,

  • 15:31

    eccetto Iblîs, che rifiutò di essere insieme ai prosternati.

  • 15:32

    Allah] disse: “O Iblîs, perché non sei tra coloro che si prosternano?”.

  • 15:33

    Rispose: “Non devo prosternarmi di fronte a un mortale che hai creato di argilla risuonante, di mota impastata”.

  • 15:34

    Allah] disse: “Fuori di qui, che tu sia bandito.

  • 15:35

    In verità, sei maledetto fino al Giorno del Giudizio!”.

  • 15:36

    Disse: “O Signor mio, concedimi una dilazione fino al Giorno in cui saranno resuscitati”.

  • 15:37

    [Allah] disse: “Che tu sia fra coloro a cui è concessa la dilazione,

  • 15:38

    fino al Giorno del momento fissato”.

  • 15:39

    Disse: “O Signor mio, poiché mi hai indotto all'errore, li attirerò al male sulla terra, rendendolo attraente, e certamente li farò perdere tutti,

  • 15:40

    eccetto i Tuoi servi sinceri”.

  • 15:41

    [Allah] disse: “Questa sarà la Retta Via da Me [custodita]:

  • 15:42

    Non avrai alcun potere sui Miei servi, eccetto i perduti che ti obbediranno,

  • 15:43

    e l'Inferno sarà certo il loro ritrovo;

  • 15:44

    [esso] ha sette porte, e ciascuna ne avrà dinnanzi un gruppo”.

  • 15:45

    I timorati [invece] saranno tra giardini e fonti,

  • 15:46

    [sarà detto loro]: “Entratevi in pace e sicurezza!”.

  • 15:47

    Monderemo il loro petto da ogni risentimento e staranno fraternamente su troni, [gli uni] di fronte [agli altri].

  • 15:48

    Non proveranno fatica alcuna e mai verranno espulsi.

  • 15:49

    [O Muhammad], annuncia ai Miei servi che, in verità, Io sono il Perdonatore, il Misericordioso,

  • 15:50

    e che il Mio castigo è davvero un castigo doloroso.

  • 15:51

    E racconta loro degli ospiti di Abramo.

  • 15:52

    Entrarono nella sua casa dicendo: “Pace”. Disse: “Invero ci fate paura!”.

  • 15:53

    Dissero: “Non temere, noi ti annunciamo un figlio sapiente”.

  • 15:54

    Disse: “Mi date questo annuncio quando già mi ha raggiunto la vecchiaia. Che specie di annuncio è questo?”.

  • 15:55

    Dissero: “Quello che ti annunciamo è la verità, non essere fra coloro che disperano”.

  • 15:56

    Disse: “Chi mai dispera della misericordia del suo Signore, se non gli sviati?”.

  • 15:57

    Disse [ancora]: “Qual è la vostra missione, o inviati?”.

  • 15:58

    Risposero: “Siamo stati inviati a un popolo di empi,

  • 15:59

    a parte la famiglia di Lot che tutta salveremo,

  • 15:60

    eccetto sua moglie”. Decretammo che fosse tra quelli che sarebbero rimasti indietro.

  • 15:61

    Quando poi gli inviati giunsero presso la famiglia di Lot,

  • 15:62

    [questi] disse loro: “Invero siete gente che non conosciamo”.

  • 15:63

    Risposero: “Anzi, siamo venuti a te [per recare] ciò di cui dubitano.

  • 15:64

    Siamo venuti con la Verità, e in verità, siamo sinceri.

  • 15:65

    Fai partire la tua gente quando è ancora notte e stai in retroguardia, e che nessuno si volti a guardare indietro. Andate dove vi è stato ordinato”.

  • 15:66

    Questo decidemmo nei suoi confronti: ché in verità tutti gli altri al mattino [seguente] sarebbero stati annientati.

  • 15:67

    Vennero [infatti] gli abitanti della città, rallegrandosi.

  • 15:68

    Disse [Lot]: “Sono i miei ospiti, non disonoratemi!

  • 15:69

    Temete Allah e non copritemi di vergogna”.

  • 15:70

    Risposero: “Già ti abbiamo proibito [di proteggere] chicchessia!”.

  • 15:71

    Disse: “Ecco le mie figlie, se proprio volete farlo”.

  • 15:72

    Per la tua vita, [o Muhammad,] erano accecati dalla loro lussuria.

  • 15:73

    All'alba li sorprese il Grido.

  • 15:74

    Sconvolgemmo la città e facemmo piovere su di essa pietre d'argilla indurita.

  • 15:75

    In verità in ciò vi è un segno per coloro che ne tengono conto.

  • 15:76

    In verità essa [si trovava] su una strada ben nota.

  • 15:77

    In verità in ciò vi è un segno per coloro che credono.

  • 15:78

    E anche gli abitanti di al-Ayka erano iniqui.

  • 15:79

    Ci siamo vendicati di loro. Invero quelle due sono su una strada ben riconoscibile.

  • 15:80

    Già gli abitanti di al-Hijr tacciarono di menzogna i messaggeri.

  • 15:81

    Demmo loro i Nostri segni, ma rimasero indifferenti.

  • 15:82

    Scavavano nelle montagne [le loro] case sicure,

  • 15:83

    ma al mattino li sorprese il Grido.

  • 15:84

    Quello che avevano fatto non li riparò.

  • 15:85

    Non abbiamo creato i cieli e la terra e quello che vi è frammezzo, se non con la verità. In verità l'Ora si avvicina, perdona dunque magnanimamente.

  • 15:86

    In verità, il tuo Signore è l'Incessante Creatore, il Sapiente.

  • 15:87

    Ti abbiamo dato i sette ripetuti e il Sublime Corano.

  • 15:88

    Non volgere gli occhi con invidia, all'effimero benessere che abbiamo concesso ad alcuni di loro e [neppure devi] rattristarti per loro.Abbassa però la tua ala verso i credenti.

  • 15:89

    Di': “Sono nunzio evidente [di un castigo]”.

  • 15:90

    Lo stesso che facemmo scendere sui congiurati,

  • 15:91

    e quelli che fanno del Corano “un'accozzaglia slegata”,

  • 15:92

    per il tuo Signore, tutti li interrogheremo

  • 15:93

    a proposito di quello che facevano.

  • 15:94

    Proclama con forza quello che ti è stato ordinato e rifuggi dagli associatori.

  • 15:95

    Noi ti bastiamo contro chi ti schernisce,

  • 15:96

    [contro] coloro che affiancano ad Allah un'altra divinità. Presto sapranno.

  • 15:97

    Ben sappiamo che il tuo petto si affligge per quello che dicono.

  • 15:98

    Glorifica il tuo Signore lodandoLo e sii tra coloro che si prosternano,

  • 15:99

    e adora il tuo Signore fin che non ti giunga l'ultima certezza.

Paylaş
Tweet'le